SOCI VOLONTARI

Buongiorno a tutti! Io sono la Dottoressa Ronzzzz..zinella 😃 Perché ho scelto di diventare Clown Dottore?.. La risposta è semplice . Il percorso di clown terapia mi ha permesso di esprimere due caratteristiche di me stessa:esprimere l'amore per i bambini e far emergere la mia" anima " clown. I bambini sono come una calamita per me..non posso starne lontana !!Sono la purezza della vita, quindi riuscire farli sorridere è sempre una gioia, soprattutto in un contesto ospedaliero. Per quanto riguarda la mia anima clown, come mi piace definirla ,perché il clown nella sua ridicolaggine prova grandi emozioni e ne suscita...ebbene ha trovato libero sfogo, libera dalla razionalità degli mondo adulto. Ecco il pensiero che porto con me in corsia e faccio mio: "UNA PAROLA DELICATA,UNO SGUARDO GENTILE, UN SORRISO BONARIO POSSONO PLASMARE MERAVIGLIE E COMPIERE MIRACOLI " (William Hazlitt)
SARA
Dottoressa Ronzinella
La mia storia ... mi presento: sono la Dr.ssa Arcobaleno.. la domanda: perché diventare clown dottore? Per rispondere devo tornare indietro con il tempo a quando nel 2004 mi trovavo in India per lavoro; in quell'anno è arrivato lo Tsunami e cosi ho voluto subito partire per una missione e sono arrivata ad un orfanotrofio con 600 bambini .Sorridevano tutti ma il loro occhi comunicavano uno stato di immensa paura e lì da sola e senza alcun mezzo se non dei palloncini colorati e indossando la maschera più piccola del mondo, un naso rosso da clown, ho iniziato a giocare con loro facendo volare i palloncini e il loro occhi, a quel punto ridenti e non più spaventati, mi hanno riempito il cuore di gioia. Al mio ritorno in Italia e dopo una lunga serie di ricerche, nel 2009 ho conosciuto il “Baule dei sogni” di Ancona e ho deciso di frequentare il corso di volontario del sorriso e clown dottore ; viaggio bellissimo e ricco di emozioni. L’ ultimo giorno del corso faccio la promessa a me stessa di non fermarmi lì ma di sfruttare l’esperienza della missione in India e di portare il riconoscimento della federazione nazionale clown dottori nel Veneto ed è cosi che il mio sogno si avvera nel 2018 grazie alla realizzazione della Associazione “papà Renzo”.
NATASCIA
Dottoressa Arcobaleno
Tanti anni fa un amica mi raccontó che sua sorella, nel tempo libero, si dedicava agli ammalati come Clown Dottore. Siccome sono una persona curiosa, cercai di capire meglio di cosa si trattasse. Mi documentai e decisi che avrei voluto anche io fare lo stesso, ma purtroppo a Venezia non trovai nessun corso di formazione che mi permettesse di diventare un Clown Dottore. Dopo molti anni, un giorno una cara amica, mi inviò un messaggio whatsapp che promuoveva il corso che cercavo, organizzato dalla associazione PapaRenzo. Pensai: “E’ arrivato il mio momento! Tocca a me! “ È stato un corso meraviglioso perché mi ha insegnato ad entrare veramente in empatia col prossimo, attraverso approfondimenti di psicologia, improvvisazione comica e role playing . Così ho imparato quanto sia importante saper ascoltare l’altro e ho capito che essere Clown Dottore non significa fare gag “preconfezionate” e sciocchezze con il trucco da pagliaccio, ma è ben di più: significa cercare di capire lo stato emotivo dell’altro, trovare la sintonia per riuscire a donare un po’ di sollievo, lasciandosi andare nella improvvisazione comica. È stupendo scoprire che ognuno di noi ha dentro una parte creativa, irrazionale e imparare a liberarla, superando tutte le “barrire” e “ancore” che la nostra parte razionale nel tempo ha costruito, ti fa sentire, anche nella vita di tutti i giorni, più viva e più vera. E così, eccomi qui: la Dottoressa Cavatappi !
MARINA
Dottoressa Cavatappi
è stata un'emozione forte quando ho visto il manifestino del corso per Clown dottori appeso al muro in corsia all' ospedale SS.Giovanni e Paolo, ancora di più quando sono stata ammessa al corso. Quando poi mi hanno consegnato il camice è stata una cosa pazzesca. Vi racconto il perché. Fin da giovane ho sempre provato una tenerezza infinita per i bambini, per quella loro divina spontaneità, per la loro magica energia e perché liberi dalle nostre troppe costruzioni mentali. Sento una forte empatia verso di loro. E l'essere clown mi riporta alla mia natura più genuina. Ma la motivazione principale per la mia scelta di diventare clown dottore sta in questa parola "gratitudine". Quando la senti dentro di te non riesci a trattenerla. Hai bisogno di manifestarla, di contribuire a un briciolo di felicità verso chi ne ha bisogno. In corsia come dottoressa Valeriana con il piccolo naso rosso, con le scarpe grandi, la valigia piena di oggetti curiosi ora la mia premura è di guardarti negli occhi, di guardarti con occhi nuovi capaci di ridere dei nostri limiti e di saper cogliere tutte le occasioni per far esplodere gioia e positività. E per concludere un pensiero semplice, Grazie alla Onlus Papà Renzo, Grazie alla Federazione Nazionale Clown Dottori e Grazie a tutti voi che incontrerò nel mio percorso perché sarete la bussola che mi indicherà la via per diventare quel piccolo grande clown che voglio essere.
ALESSANDRA
Dottoressa Valeriana
Ogni volta che aprivo quel cassetto, sì quello del comodino… eccolo lì, lo vedevo…. quel piccolo naso di gomma rosso. Tra i vari oggetti preziosi e ricordi che quel cassetto custodiva, lui, il piccolo naso di gomma rosso catturava sempre e subito la mia attenzione. Era lì immobile, sembrava che anche lui mi guardasse, che avesse un’anima… E io rimanevo ipnotizzata a fissarlo…. lo vedevo già sul mio naso…. Come per magia mi vedevo in corsia, con un buffo vestito e quel piccolo naso di gomma rosso che sprizzavo energia, spensieratezza e amore che trasmettevo ai tanti piccoli bimbi, contagiando i miei eroi! Curiosa, spesso mi chiedevo come era finito là, in quel cassetto. Non riuscivo e tuttora non riesco a ricordarlo…. so solo che non era frutto del “caso”…. E’ stato un profondo richiamo per giorni, giorni e giorni, anni, anni e anni nei quali sentivo sempre più che prima o poi lo avrei indossato. E poi un giorno conobbi una persona speciale, un’insegnante di vita…. sapeva trasmettere amore, forza, coraggio, regalava un sorriso sempre, in ogni momento anche in quelli più difficili. Come lei anche i giochi che proponeva erano speciali, facevano emergere in me la spensieratezza, la gioia, la fratellanza, un senso di unione e gratitudine verso i miei compagni di avventura e la vita. Scoprii che era un clown doctor…  Aveva l’animo del clown doctor non solo le vesti. Non potevo non seguire questo secondo segno …. Anche questo era frutto del “caso”? Così, presto, nacque in me il vero desiderio di intraprendere lo stesso percorso, diventare un clown doctor con l’ambizioso augurio di imparare a donare anche solo una piccola goccia del prezioso oceano che quella clown doctor aveva donato a me. E finalmente arrivò il momento di smettere di sognare e di passare all’AZIONE grazie al corso per Clown dottor proposto dall’associazione Papà Renzo. Un’indimenticabile e meravigliosa esperienza, sicuramente impegnativa. Un percorso di crescita che mi ha messo più volte di fronte ai miei limiti. In alcune occasioni avrei voluto mollare ma ogni sera quando riaprivo quel famoso cassetto e intravvedevo quel piccolo naso di gomma rosso il richiamo si faceva più potente. Non potevo demordere!!!! E ancora oggi, nelle vesti di Dottoressa Bignè (mica si capisce che sono una golosona 😊) data la mia ancora poca esperienza, a volte in corsia mi sento un pesce fuor d’acqua. Ma il pensiero di poter regalare un momento di leggerezza, di alleviare una condizione di sofferenza o di risvegliare un po' di serenità sono il carburante che mi fa proseguire in questo incredibile cammino. Ringrazio la vita di avermelo fatto incontrare, per “caso”, naturalmente….   Dott.ssa Bignè ❤️
VALENTINA
Dottoressa Bignè
La scelta di diventare un clown è maturata negli anni, lunghissimi anni. Tanti anni fa ho conosciuto un mondo clown diverso, fatto di giocolieri, persone, grandi gruppi e di tanta energia positiva. Questo percorso mi ha portato a riflettere sul clown e tutte le sue facce. Sentivo che c'era molto altro dietro quel naso rosso. Mi sono sempre chiesta come sarebbe stato indossare un goffo vestito che ti ridicolizza un po', mi sarebbe piaciuto conoscere anche questo, ed è stata una delle scelte migliori che io abbia mai preso. Era proprio come me lo aspettavo, il clown dottore sa alleggerire e trasformare le emozioni, e i bambini, invece, ti ricordano quanto noi adulti siamo fortunati ad essere circondati da loro, che con i loro sorrisi e sguardi ti fanno tornare a una realtà più limpida. Il clown dottore, impara dagli altri e sa mettersi in gioco. Spero di crescere ogni giorno di più.
IRENE
Dottoressa Goccia
Come mai ho seguito un corso per clown dottore? Mi è arrivata una mail per sbaglio...poi infinite emozioni
MAURIZIO
Dottor PomPom